11111

Passaggio di consegne tra fornitori quando il cliente decide di cambiare

È una questione di lana caprina, ma mi sono posto questa riflessione.

Capita che i clienti di un’agenzia prima o poi decidano di cambiare fornitore, per i motivi più disparati che non voglio neanche affrontare. Nel settore web, questo può significare di dover fare un passaggio di dati (database, file, …) esportati dal sistema del vecchio fornitore al nuovo fornitore, che poi se li rielaborerà come gli pare. Lato agenzia “uscente”, si tratta di fare un dump del database e un zip dei file allegati, ad esempio, un lavoro di poco impegno.

Secondo voi, l’agenzia “uscente” deve farsi pagare per questa operazione? Secondo me no, rientra nel rapporto professionale tra fornitore e cliente, anche se quest’ultimo ha deciso di non lavorare più con noi (discorso diverso è se si dovesse fare un sistema di conversione o di adattamento dei dati o di formazione o l’intervento si protrae per le lunghe).

In goNet mi è successo di dover pagare una fattura per due ore di lavoro a Wafer per questo motivo, mentre sto facendo lo stesso lavoro a favore di InteRa (tra l’altro più lungo come passaggio) senza chiedere un euro. Sbaglio io?

Print Friendly, PDF & Email
This entry was posted in Cura delle relazioni. Bookmark the permalink.

One Response to "Passaggio di consegne tra fornitori quando il cliente decide di cambiare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*